GRAVI INCIDENTI STRADALI

Ti sei trovato in una situazione nella quale non avresti mai pensato di trovarti? Hai avuto un incidente stradale particolarmente grave e ti sei fatto molto male, oppure è capitato a qualcuno che conoscevi molto bene?

Vuoi chiedere un risarcimento danni per un incidente stradale che riguardi sia il danno fisico che il risarcimento del danno morale?

Ora sei confuso, non sai che cosa fare, ci sono tante, troppe cose e non sai neppure dove incominciare.

Noi, i tuoi avvocati di fiducia, saremo al tuo fianco, e ti spiegheremo passo per passo cosa dovrai fare per risolvere i tuoi problemi!

Chiamaci per avere informazioni

+39 025450823 o +39 025453314

Oppure se vuoi approfondire continua a leggere!

CINQUE COSE DA FARE

Niente dichiarazioni Chiama la polizia Prima la salute Fai delle foto Chiama Assistenza Legale Premium

1. Metti in sicurezza il luogo dell’incidente stradale

Preoccupati del tuo stato di salute. Metti in sicurezza il luogo dell’incidente stradale per tutelare gli infortunati e per gli automobilisti che si trovano sulla strada. Occupati dei feriti del sinistro stradale, assicurati che le persone stiano bene. Presta soccorso nei limiti delle tue capacità e della prudenza.

2. Chiama l’ambulanza e la polizia

Chiama l’ambulanza al numero 118, rimani con le persone infortunate. Chiama la polizia al numero 113 per i rilievi relativi al sinistro stradale. Se una delle persone coinvolte nel sinistro stradale ha fretta e ti chiede di lasciare le generalità per poi compilare successivamente la constatazione amichevole non dargli retta, chiedigli di rimanere sino all’arrivo della polizia.

Se l’incidente stradale non è grave fai la constatazione amichevole, in nessun caso rimanda ad un momento successivo la compilazione della constatazione amichevole, anche se l’altra parte ti dice di essere in grave ritardo e ti sembra una persona totalmente onesta e corretta.

3. Fai delle foto alla vettura danneggiata nell'incidente stradale

Hai il cellulare? Non spostare nulla, fai delle foto alla vettura danneggiata nel sinistro stradale nella posizione in cui si trova, quella immediatamente successiva all’incidente stradale. In sicurezza fai anche delle foto alla strada, alla segnaletica orizzontale e verticale, alle tracce di frenata a terra, ad ogni altra cosa che vedi a terra e ad ogni altro elemento che ritieni possa esserti successivamente utile per ottenere il risarcimento danni.

4. Sotto shock non rilasciare dichiarazioni relative al sinistro stradale

Se a seguito dell’incidente ti sei fatto male o hai subito uno shock, quando arriva la polizia sul luogo del sinistro non sei obbligato a rilasciare immediatamente delle dichiarazioni. A causa dello shock subito, queste dichiarazioni potrebbero essere imprecise e complicare successivamente la tua posizione. È bene ricordare che le dichiarazioni possono sempre essere rese anche in un momento successivo all’incidente.

5. Chiama Assistenza Legale Premium

Chiama Assistenza Legale Premium ai numeri +39 025450823 – +39 025453314 ci occuperemo noi degli ulteriori adempimenti, di risolvere e rispondere a tutte le tue domande immediate e di darti tutta l’assistenza di cui avrai bisogno.

CHI PUO’ RICHIEDERE I DANNI

Tutti coloro che hanno subito danni in seguito all’incidente stradale: il guidatore dell’auto o della moto, i terzi trasportati, i pedoni investiti. Più in generale tutti coloro che hanno subito danni dalla circolazione stradale e che chiederanno il risarcimento per l’incidente.

QUALI DANNI PUOI RICHIEDERE

I danni risarcibili si dividono sostanzialmente in DANNI PATRIMONIALI e DANNI NON PATRIMONIALI.

DANNI PATRIMONIALI

Si parla di danno patrimoniale quando il soggetto subisce una perdita economica dovuta all’incidente stradale. Il danno patrimoniale comprende tutto quello che può essere quantificato e monetizzato in modo diretto. Pertanto si riferisce alla sola sfera patrimoniale e non ai danni subiti dalla persona fisica.

Approfondimenti

Alcuni esempi di danno patrimoniale sono:

  • La perdita di reddito da attività lavorativa, sia essa prestata come libero professionista (anche freelance) o come attività impiegatizia;
  • il danno sopportato dai beni di proprietà, quali ad esempio la macchina;
  • le spese mediche.

I danni patrimoniali causati dal sinistro stradale devono essere valutati tutti sulla base di documenti certi quindi:

  • se si chiede la perdita di reddito sarà necessario produrre la dichiarazione dei redditi o un documento da cui risulti il lavoro che si doveva svolgere;
  • se si chiede il danno alla vettura incidentata sarà necessario produrre la fattura o tutt’al più il preventivo se i danni al veicolo non sono ancora stati riparati;
  • se si chiede rimborso delle spese mediche sarà necessario produrre tutti i giustificativi delle spese mediche sopportate in seguito all’incidente stradale.

DANNI NON PATRIMONIALI

Sono quei danni derivanti dal sinistro stradale che non comportano direttamente una perdita economica, in quanto riguardano tutto ciò che non può essere né quantificato né monetizzato in modo diretto. I danni non patrimoniali riguardano la persona e non il patrimonio.

Approfondimenti

I danni non patrimoniali sono:

  • il danno biologico;
  • il danno morale.

 

Danno biologico

Con danno biologico si fa riferimento al danno subito all’integrità fisica della persona, al proprio corpo. Viene quantificato sulla base di un punteggio in percentuale attribuito dal medico legale.

Se si considera che la perdita del bene vita corrisponde alla perdita complessiva del 100% dell’integrità fisica; maggiori saranno i danni subiti, maggiore sarà il punteggio in percentuale assegnato dal medico legale.

In questo modo, più alto sarò il punteggio in percentuale, maggiore sarà la quota di risarcimento danni spettante al danneggiato in seguito all’incidente stradale.

 

Danno morale

Con l’espressione danno morale si intende la quantificazione della sofferenza subita dal danneggiato a causa delle lesioni fisiche riportate in seguito al sinistro stradale.

Si considera generalmente che possano aver subito un danno morale anche le persone legate affettivamente alla persona danneggiata dalla circolazione stradale.

Più praticamente, il danno morale consiste in una personalizzazione del danno biologico effettuata dal giudice. Pertanto si può presumere che maggiore sarà il danno fisico, maggiore sarà il danno morale. Per fare un esempio, la sofferenza patita da un soggetto a seguito di una distorsione della caviglia sarà diversa da quella patita in seguito ad un incidente stradale che abbia comportato la frattura di una gamba.

Mentre alcuni giudici individuano in modo univoco il danno morale, altri sostengono che possa essere ulteriormente suddiviso, ad esempio nella categoria del danno esistenziale. Tuttavia i giudici non hanno ancora raggiunto un giudizio definitivo riguardo alle voci che compongono il danno morale. Il vostro avvocato saprà consigliarvi nel migliore dei modi riguardo a quali danni richiedere, valutando il singolo caso.

 

Il danno psichico o psichiatrico

Nonostante alcuni considerino il danno psichico come una categoria del danno morale, sarebbe più corretto farlo rientrare all’interno del danno biologico.

Il danno psichico è quel danno subito dal danneggiato dalla circolazione stradale o da un suo parente il quale, a causa di evento lesivo grave, riporti una alterazione dello stato psichico tale da poter essere valutato da uno psichiatra, sulla base di un punteggio in percentuale (come avviene già per il danno biologico

 

Gli avvocati di Assistenza Legale Premium sapranno consigliarti al meglio quali tipi di danno chiedere per ottenere il massimo risarcimento in caso di incidente stradale automobilistico o di incidente stradale motociclistico.